Login Area Utente

Se non ricordi la password » Recupera password
(inserisci prima la tua email nel login soprastante)

loading... Il Creasiti - il CMS low-cost per il tuo sito internet
 

Il Kayak da mare (Sea kayak) e la sua cultura... a Torino

CORSI feedback » Preparazione uscita

Preparazione uscita Il Kayak da mare Sport acquatici promozione attività sportive corsi canoa kayak corsi canoa Torino,  Canoa, corsi kayak, attività sport acquatici, canoa canadese, Kayak da mare,  kayaking, sea kayak, pagaiare, roll, eskimo, paddling, guardia costiera, BCU, FICKT, FICT Torino Torino Piemonte

Preparazione uscita

 

  

PREPARAZIONE USCITA

 

Se decidete di uscire in mare per una gita di un giorno o più giorni è utile compilare il modulo di notizie utili per la ricerca e il soccorso (S.A.R.)

 

il modulo è prodotto dalla Guardia Costiera.

 

Il modulo originale la potete scaricare dalla home page della Guardia Costiera

nel link "Mare Sicuro" dove trovate informazioni e consiglia bagnanti e diportisti in 5 lingue.

 

Mappe delle coste per pianificare uscite lunghe o di più giorni

 

- Prima di organizzare una uscita è bene leggere le disposizioni locali, specie se in parchi marini. La navigazione nelle acque interne piemontesi è regolamentata dalla normativa regionale


Sensi di marcia sul Po torinese


Responsabilità

 

In ogni uscita non c’è sempre un capo o un responsabile, ma probabile delle persone che già conoscono la zona e che possono dare informazioni e suggerimenti. Chi si sente poco autonomo, individuerà e seguirà le persone con più esperienza. Diverso se si esce per un raduno o con una guida, in tal caso occorre seguire le indicazioni che verranno stabilite in un briefing.

 

 

La funzione delle persone di riferimento è di offrire un recapito per concordare con gli altri amici gli itinerari e le date e mettere insieme le informazioni base occorrenti (campeggi, basi di appoggio, ecc.) e organizzare la disponibilità o reperibilità di canoe - in affitto - e mezzi per trasportarle.

 

 

Una volta in acqua, la funzione di guida di tali persone termina, ma non sarete abbandonati, il gruppo fornirà collettivamente informazioni, consigli tecnici e aiuto, se necessario o richiesto.

 

 

- Ognuno partecipa se ritiene di essere in grado di affrontare il percorso previsto. Resta responsabile di se stesso, libero di cambiare idea e programma, rispettando le regole di cortesia verso gli altri. Nel rispetto del gruppo è bene non assumere comportamenti da supermen o wonderwoman, o sfidare se stessi in imprese che possono turbare la quiete e lo stato emotivo del gruppo.

 

 

Se si esce in gruppo si rispettano i tempi (orari partenza, tempi di sosta) del gruppo e le rotte scelte, non ci si allontana, specialmente in laghi con traffico di natanti o nell ’attraversamento di canali di navigazione.

 

 

- In caso di comportamenti pericolosi o irresponsabili del singolo, il gruppo non ha alcuna autorità od obbligo, ma si limita, se il caso ad una segnalazione alle autorità competenti.

 

 

Durante le gite la partecipazione è a proprio rischio e pericolo. Una responsabilità civile di chi ha fornito le informazioni su punti di ritrovo e itinerari, o di qualsiasi partecipante ai raduni per danni di ogni tipo viene assolutamente esclusa. Ogni partecipante è informato che non esiste una funzione di guida né un controllore che sorveglia, sicuramente c’è la massima disponibilità ad aiutarsi a vicenda. A meno che l’evento non è organizzato da Sottocosta, FICK o FICT.

 

Se si partecipa a gite che prevedono campeggio nautico si eviteranno comportamenti che mettono in difficoltà il gruppo di fronte alle forze dell’ordine o a terzi. Evita di tenere la tenda montata dopo l’ alzata del sole o installarla prima del tramonto (vietato). Non accendere il fuoco dove è pericoloso o può creare problemi, non lasciare le spiagge sporche, disturbare con musica o schiamazzi, ecc.


 


» torna all'elenco